Il progetto ha l’obiettivo di far nascere gli Orti Urbani su un terreno inserito nel tessuto cittadino e attualmente non utilizzato. Il terreno è proprietà del Comune di Guastalla.
Gli orti metteranno a disposizione lotti di terra e spazi comuni condivisi, in un ‘area appositamente attrezzata , a soggetti di diversa natura:
• Cittadini o gruppi di cittadini che vogliano avvicinarsi alla coltivazione di un orto;
• Associazioni ed enti non profit che vogliano sviluppare progetti legati alla coltivazione diretta;
• Associazioni ed enti non profit che attivino progettazioni a sostegno di persone svantaggiate, gruppi emarginati a seguito della crisi economica allontanati dal mondo del lavoro;
• Scuole e classi che intendano sviluppare progetti di educazione ambientale e percorsi di educazione alimentare.
L’insieme degli Orti avrà un regolamento ed una governance che porrà l’attenzione alla condivisione dei mezzi, alla socialità e al rispetto di criteri biologici di coltivazione.
Inoltre gli Orti saranno dotati di un piccolo immobile dove accogliere un ricovero attrezzi, una sala polivalente per riunioni, incontri conviviali, iniziative culturali ed una piattaforma, come una vera e propria piazza dove sviluppare un mercato contadino periodico (aperto anche ad altri produttori).
Il progetto degli orti urbani è pensato per essere sostenibile dal punto di vista ambientale attraverso l’utilizzo delle energie rinnovabili: per l’illuminazione sarà previsto un impianto fotovoltaico, mentre l’irrigazione arriverà in parte dal recupero delle acque piovane che confluiranno in una cisterna. Un impianto solare termico garantirà la produzione di acqua calda sanitaria per le esigenze dell’immobile, che verrà ideato e costruito con materiali eco-compatibili.
Gli orti urbani vogliono essere un luogo dove si produce solidarietà, nel quale i nuclei famigliari e i soggetti che si trovano in situazione di disagio (economico o sociale) possano trovare accoglienza e opportunità di confronto con altre persone.
Il progetto si rivolge anche a coloro che non hanno reddito o lavoro e a chi, pur in possesso di un’occupazione, vive al di sotto della soglia di povertà perché, oltre alla fatica del sostentamento materiale, rischia un indebolimento della rete di relazioni.

#OrtoCamPo per sensibilizzare cultura del Biologico e Km 0, opportunità di lavoro e formazione, luogo di scambio di prodotti della terra

Il progetto in un tweet

GuastallaCittà
REProvincia
Social accounts